Consiglio dell’Unità Pastorale del 09 ottobre 2018

Sono state offerte alcune domande in preparazione al CUP per aiutare a riflettere e anche restituire un contributo per il cammino pastorale delle nostre Comunità:

QUESTIONARIO:

Sulla Realtà / Vita:

Nel nostro territorio di Castelnovo Sotto – Meletole – Cogruzzo – San Savino, quali sono i problemi emergenti, le situazioni più urgenti che sollecitano la nostra attenzione e interessamento concreto?

Che cosa vediamo come priorità della nostra vita cristiana?

Di che cosa sentiamo la mancanza e il desiderio?

Come viviamo la “Carità” verso i poveri e i bisognosi personalmente, nelle nostre famiglie e nella Comunità cristiana?

Quale apertura sentiamo importante e necessaria verso i lontani (non-credenti), gli assenti (non-praticanti) e i fratelli di altre religioni?

Sulla Fede / Celebrazione:

La religiosità popolare della nostra gente a che cosa è particolarmente legata? Quale legame c’è con la Parola di Dio e in particolare con il Vangelo e la persona di Gesù? Com’è la partecipazione all’Eucaristia domenicale e alla vita della Chiesa?

  • Negli adolescenti 14 - 19
  • Nei giovani: 19 – 30
  • Negli adulti: 30 – 55
  • Nei maturi: 55 – 70

 

Sono arrivati 09 contributi per arricchire la nostra riflessione, ecco i dati emergenti:

A . il dato, forse, più determinato riguarda il nostro “Essere Comunità – Chiesa”:

  • La difficoltà ad accoglierci e ad accettarci nelle nostre diversità, quindi il volerci bene
  • Difficoltà nell’apertura agli altri e nel non-giudicare
  • La poca disponibilità a prenderci delle responsabilità
  • La relazione, a volte difficile, tra la religiosità popolare (tradizioni, devozionismo, …) e lo specchiarci nel Vangelo per essere e diventare discepoli
  • L’indifferenza e/o la contrapposizione di idee e posizioni politiche
  • Difficoltà nella partecipazione all’Eucaristia
  • A volte manca il coinvolgimento delle persone
  • Prendere coscienza della propria fede
  • Sostenersi nella preghiera gli uni per gli altri
  • Difficoltà nel camminare insieme per paura di perdere la propria identità
  • Attenzione alle famiglie fragili e disgregate
  • Fare spazio a chi si avvicina, accogliere e coinvolgere

 

B . Come viviamo la fede (riporto un contributo che riassume bene la realtà):

  • Credo che la Fede, il nostro rapporto con Dio e il Vangelo, sia molto diverso a seconda delle fasce d’età. Nei maturi, i nonni o quasi, vedo una fede convinta e fervente, fatta più che altro di riti, di ripetizioni delle preghiere date e di abitudini, non credo che le persone di questa età leggano molto il Vangelo e si confrontino con esso, però credo che silenziosamente in chiesa a volte cerchino Dio. Gli adulti li vedo impegnati nel dare una mano, coinvolti per risolvere i problemi, ma non saprei dire del loro rapporto con Dio, forse durante la messa. I giovani vivono in un mondo che purtroppo credo non esista, dove le loro responsabilità sono demandate ad altri, la loro fede è demandata ad altri e quindi sono in un limbo in cui non succede niente. Credo che abbiano un qualche tipo di rapporto con il Vangelo, ma distratto e superficiale. Gli adolescenti sono poi un caso a parte, vivono in un mondo che tutte le generazioni precedenti non hanno vissuto, sono allucinati dalla vita patinata, dai soldi, dalla fama e dal successo ma vedo in loro una ricerca di un punto fermo e desiderosi di vedere altro nella vita oltre a quello che hanno già visto trasportato dalla rete, stanno un po' cercando di scavare nel loro profondo.

 

C . Alcune proposte che emergono dai contributi dei consiglieri:

  • C’è una richiesta di “Ascolto della Parola” e anche di fondare le scelte di vita sui “Valori cristiani”
  • Un desiderio di incontrarsi, di accogliere ed essere accolti
  • Il “pranzo della festa di San Francesco” come icona di partecipazione e condivisione
  • Una proposta “sociale”: In particolare mi indirizzo sul tema educativo e coinvolgimento dei ragazzi e delle famiglie; quindi una collaborazione con le scuole, cercando di cogliere con gli insegnanti e l’assessorato, delle criticità per poter indirizzare i giovani in progetti di responsabilità, di coinvolgimento in ambito sociale. Altro tema potrebbe essere gli anziani, e quindi una collaborazione con Auser per individuare famiglie bisognose di tempo libero, di compagnia, di piccoli servizi (spesa, accompagnamento, aiuti in piccole faccende di casa):  una sorta di “banca del tempo” mettendo a disposizione il nostro tempo libero per piccoli servizi.
  • … e non solo: Oggi non abbiamo la curiosità della Parola di Dio, in pochi hanno la sensibilità di approfondirla, di viverla al meglio. Forse bisogna  rimodulare gli appuntamenti del giovedì sera: giorno, ora, periodicità?    Domenica pomeriggio 1 volta al mese?  Non saprei. La nostra vita cristiana è principalmente vissuta “in difesa”, ovvero facendo i bravi, comportandoci bene: non facciamo del male a nessuno e cerchiamo di vivere bene. Non ci spingiamo oltre: non pensiamo con l’”I CARE”;  personalmente pochi prendono l’iniziativa per testimoniare: volontariato all’oratorio, caritas, catechismo, .  Attività legate al nostro territorio, dentro le nostre mura.

Dal dibattito tra i membri del Consiglio dell’Unità Pastorale sono emerse alcune problematiche:

  • Sulle “Missioni al popolo” vissute a Cogruzzo e Meletole abbiamo riscontrato poco coinvolgimento dei membri della Comunità, di fatto sono state delle visite del prete ad alcune famiglie e ad alcune persone ammalate o anziane. Per questo non ci sentiamo incoraggiati a proporre lo stesso schema per i “Quartieri” di Castelnovo. Qualcuno ha detto che forse oggi non serve tanto uno schema così ecclesiale (missioni), ma è più importante la testimonianza e la gioia che riusciamo a trasmettere come cristiani e come Chiesa.
  • È importante che entriamo nell’ottica di “prenderci la responsabilità” e non solo aiutare a fare le cose pur così necessarie.
  • Evitare i personalismi, anche nella visione pastorale delle nostre Comunità locali, ma essere a servizio di un progetto comune, proprio con la testimonianza della nostra vita.
  • È allarmante la situazione di tante famiglie, anche giovani, che sono ferite e disgregate da separazioni, divorzi, convivenze più o meno durature o semplicemente passeggere. Con relativo disagio e problematiche riguardanti la coppia, i figli e anche gli anziani sempre più abbandonati.
  • Il “doposcuola per bimbi stranieri” è stata una buona occasione per conoscere persone, genitori, famiglie… e instaurare nuove relazioni. Oggi purtroppo non siamo in grado di continuare questa esperienza per mancanza di persone volontarie disponibili…. VOLONTARIATO CERCASI: lo scorso anno funzionava quattro pomeriggi la settimana, dalle ore 15:00 alle ore 16:30, due pomeriggi per i bimbi delle elementari e due per quelli delle medie. C’era la frequenza di circa quindici bambini, tutti stranieri, la maggioranza indiani e marocchini.
  • Poi si è aperto un dibattito – lamento – richiesta sui giovani. Riporto solo alcune frasi per far risuonare le parole dei giovani presenti:
  • siamo allo sbando perché non c’è nessuna proposta e non c’è chi ci guidi
  • nei ragazzi dai 14 ai 18 anni c’è una ricerca, una voglia di…….
  • non è una richiesta di essere coinvolti nei vari servizi, come spesso accade, ma si vorrebbe una proposta di cammino e formazione per i giovani, anche di preghiera specifica per i giovani, perché non si può andare avanti per inerzia, occorre un nutrimento….
  • una testimonianza di chi oggi si è lasciato coinvolgere: “guardando agli anni passati, posso dire che nessuno mi ha allontanato, ma anche che nessuno mi ha cercato…”
  • c’è un Sinodo sui giovani che si sta celebrando a Roma con la partecipazione anche di 35 giovani, assieme a vescovi e cardinali, con la presenza del papa: vedremo quali conclusioni e indicazioni usciranno da questa Chiesa che si interroga e cerca un dialogo, un linguaggio per comunicare e camminare con le nuove generazioni.
  • molti giovani sono un po’ allo sbaraglio e potrebbero trovare nella parrocchia un punto di incontro, di ascolto e accoglienza….
  • …………………………….
  • …………………………….

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Proviamo ora a stendere una “legge di bilancio” mettendo insieme tutto quello che vogliamo vivere in questo ANNO PASTORALE 2018 – 2019 iniziato con la Festa dell’Unità Pastorale San Francesco di Assisi:

  1. Tre punti fermi: l’Eucaristia domenicale(ogni domenica – giorno del Signore); la preghiera silenziosa e l’adorazione eucaristica (ogni giovedì nella cappella di san Prospero dalle 18:30 alle 19:30); l’ascolto e la condivisione della Parola del Vangelo di Gesù (ogni venerdì al bar dell’oratorio dalle 20:30 alle 22:00). Tre punti fermi che ci portano alla Carità operosa verso i fratelli e le sorelle, perché la fede animi la vita e la vita sia sostenuta dalla fede. Solo così possiamo gioire della vera beatitudine: “beati i poveri in spirito”; beati coloro che sono liberi di essere poveri per la condivisione con i fratelli e le sorelle, che sono così ricchi della nostra povertà. Condividere il bisogno spirituale (ascolto, fiducia, speranza, stima, fratellanza, uguaglianza, amore, fede…) e materiale (cibo, casa, lavoro, soldi, cittadinanza, diritti/doveri, democrazia, civiltà, sociale) dell’altro ci rende così capaci di amare il Totalmente Altro.
  2. Festa di San Francesco, festa di tutta l’Unità Pastorale: ven. 28 settembre Liturgia del Perdono, sab.29 settembre Castelnovo Rock, dom.30 settembre Eucaristia unica e pranzo comunitario, festa e inizio del catechismo.
  3. Ottobre missionario: non abbiamo raccolto offerte in denaro in chiesa, ma generi alimentari per la Caritas dell’Unità Pastorale; ogni domenica avevamo una sollecitazione ad aiutare oltre i nostri confini: la 1°domenica l’associazione Papa Giovanni XXIII di don Benzi, la 2°domenica la comunità terapeutica Lautari, la 3°domenica la missione della Redentor Hominis e la 4°domenica la solidarietà con la Caritas dell’Anatolia che accoglie e sostiene famiglie profughe dell’Iraq. La Missione della Chiesa è Ad Gentes, universale, veramente cattolica!
  4. Liturgie del Perdono: perché crediamo e viviamo della misericordia di Dio, respiriamo della sua presenza e ci muoviamo alla sua luce.
  • Nelle feste dei patroni: ven.28 settembre a Castelnovo per san Francesco; giov.08 novembre a Meletole per san Leonardo e san Martino; giov.22 novembre a Castelnovo per sant’Andrea
  • In preparazione al Natale: 18 dicembre a Castelnovo, merc.19 dicembre a Cogruzzo, giov.20 dicembre a Meletole
  • In preparazione alla Pasqua: lun.15 aprile a Castelnovo, mar.16 aprile a Cogruzzo, merc.17 aprile a Meletole
  1. Ritiri: dom. 16 dicembre ritiro di Avvento; dom. 07 aprile ritiro di Quaresima aiutati dal Vangelo di Giovanni (seconda parte), tema indicato dalla nostra Diocesi.
  2. Catechesi ragazzi: continuiamo l’esperienza di tenere unite il catechismo sul Vangelo domenicale (liturgia della Parola) e la celebrazione festiva della Messa in Comunità (liturgia Eucaristica). In particolare quest’anno pensiamo a cinque domeniche da vivere con la presenza dei genitori, in modo festivo e riflettendo un tema legato al tempo liturgico. In particolare:
  • AVVENTO: dom. 09 dicembre, tema: ANNUNCIO
  • ANNO NUOVO: dom. 27 gennaio, tema: CONDIVISIONE
  • QUARESIMA: dom. 24 marzo, tema: PREGHIERA
  • PASQUA: dom. 14 aprile, tema: FRATERNITA’
  • PENTECOSTE: dom. 09 giugno, tema: TESTIMONIANZA

I sacramenti saranno celebrati nelle seguenti date:

  • EUCARISTIA: a Castelnovo il 18/04 e a Meletole il 28/04
  • RICONCILIAZIONE: a Castelnovo il 27.28.29/04 e a Meletole l’ 11/05
  • CONFERMAZIONE: a Cogruzzo il 12/05 e a Castelnovo il 19/05

Naturalmente le date e i luoghi sono interscambiabili secondo le necessità….

  1. Incontri degli adolescenti: attualmente ci sono 4 gruppi che si incontrano tutti la domenica pomeriggio o sera, partecipando e animando ciclicamente l’Eucaristia delle ore 19:00. I gruppi seguiti dai loro educatori sono: 2°media; 3°media e 1°superiore; 2°superiore; 3° e 4° superiore.
  2. Equipe educatori e giovani: stiamo partecipando ad incontri formativi per educatori e anche per aiutare a fare un lavoro di equipe e di programmazione, incontri che vengono preparati e offerti in Diocesi dalla pastorale giovanile e catechetica. Ogni giovane/educatore può partecipare ad altre proposte vocazionali che la Diocesi offre, alcuni giovani sono già iscritti.
  • Nell’Unità Pastorale abbiamo pensato a un incontro mensile dell’equipe educatori, incontro aperto anche ad altri giovani interessati, tutti i 2° mercoledì di ogni mese (14/11 – 12/12 – 09/01 – 13/02 – 13/03 – 10/04 – 08/05 – 12/06). Ecco lo schema proposto per gl’incontri: 20:30 cena sobria insieme; 21:15 preghiera; 21:45 incontro a tema; 22:30 conclusione, fine.
  1. Incontri per i genitori e aperti a tutti (adulti): abbiamo pensato a 5 incontri, il martedì sera, sui temi proposti nelle domeniche di festa del catechismo dei ragazzi, incontri per coinvolgere i loro genitori sul tema trattato, ma anche aperti a chi voglia partecipare. Una forma di catechesi agli adulti. Questi incontri li faremmo in chiesa:
  • Martedì 04 dicembre: ANNUNCIO
  • Martedì 22 gennaio: CONDIVISIONE
  • Martedì 19 marzo: PREGHIERA
  • Martedì 09 aprile: FRATERNITA’
  • Martedì 04 giugno: TESTIMONIANZA
  1. Incontri delle famiglie giovani: si è pensato di tenere un incontro mensile. Con la possibilità anche di un ritiro di due giorni. Come traccia di fondo si segue quella preparata dalla Pastorale Familiare (“Li amò sino alla fine”) che segue la seconda parte del Vangelo di Giovanni. Gli incontri sono al sabato nel tardo pomeriggio, da novembre a maggio (10/11 – 15/12 – 12/01 – 09/02 – 09/03 – 13/04 – 11/05). Nel mese di giugno potremmo pensare a una uscita – gita tutti insieme, con tutta la famiglia.
  2. FESTE LITURGICHE durante tutto l’anno pastorale:
  • 30 settembre: san Francesco, festa dell’Unità Pastorale, ore 11 Eucaristia a Castelnovo, pranzo comunitario, festa dei ragazzi e inizio catechismo, ore 19:00 eucaristia vespertina
  • 01 novembre: Tutti i Santi, ore 11:00 Eucaristia a Castelnovo, ore 15:00 eucaristia a Cogruzzo e benedizione al cimitero
  • 02 novembre: Tutti i morti, ore 10:00 Eucaristia a Meletole e benedizione al cimitero, ore 15:00 Eucaristia al cimitero di Castelnovo e benedizione
  • 04 novembre: san Leonardo, patrono Cogruzzo, anniversari di matrimonio
  • 11 novembre: san Martino, patrono Meletole, anniversari di matrimonio
  • 25 novembre: a Castelnovo, anniversari di matrimonio
  • 30 novembre: festa di sant’Andrea, Eucaristia festiva ore 10:00
  • 08 dicembre: festa dell’Immacolata, Eucaristia festiva ore 08:00 a Castelnovo, ore 11:00 a San Savino, ore 15:00 nell’oratorio di Cornetole
  • 16 dicembre: ritiro di Avvento
  • 24 dicembre: vigilia di Natale, ore 23:00 Eucaristia a Castelnovo
  • 25 dicembre: NATALE, Eucaristia festiva ore 08:00 a Castelnovo, ore 09:30 a Meletole, ore 11:00 a Cogruzzo, ore 19:00 a Castelnovo
  • 26 dicembre: santo Stefano: ore 10:00 a Castelnovo, ore 16:00 Eucaristia nella Casa Protetta
  • 31 dicembre: Eucaristia di ringraziamento, ore 17:00 a Castelnovo
  • 01 gennaio 2019: CAPODANNO, Eucaristia festiva ore 08:00 a Castelnovo, ore 09:30 a Meletole, ore 11:00 a Cogruzzo, ore 19:00 a Castelnovo
  • 06 marzo: CENERI – inizio quaresima, ore 21:00 Eucaristia a Castelnovo
  • 07 aprile: ritiro di Quaresima

SETTIMANA SANTA

  • 14 aprile: DOMENICA delle PALME: ore 10:00 Eucaristia e benedizione dell’ulivo per tutta l’Unità pastorale, ore 19:00 Eucaristia vespertina a Castel.
  • 15 – Mar.16 – Mer.17 aprile: a Castelnovo, ore 18:30 Eucaristia e Adorazione eucaristica fino alle 22:00, concludendo con la Compieta
  • GIOVEDI’ SANTO 18 aprile: a Castelnovo ore 21:00 Cena del Signore con la 1°comunione dei ragazzi di quarta elementare
  • VENERDI’ SANTO 19 aprile: a Castelnovo ore 15:00 liturgia della croce; a Cogruzzo ore 21:00 Passione del Signore
  • SABATO SANTO 20 aprile: a Meletole ore 21:00 Veglia pasquale
  • 21 aprile: PASQUA, ore 08:00 Eucaristia a Castelnovo, ore 09:30 Eucaristia a Cogruzzo, ore 11:00 eucaristia a Castelnovo, ore 19:00 Eucaristia a Castel.
  • 22 aprile: Lunedì dell’Angelo (pasquetta), ore 10:00 Eucaristia a Castelnovo, ore 16:00 Eucaristia nella Casa Protetta
  • 25 aprile: ore 10 Eucaristia in Rocca per i caduti della resistenza
  • 01 maggio: a Cogruzzo, Festa dei Ragazzi, ore 09:00 Eucaristia
  • 09 giugno: PENTECOSTE, festa dell’Unità Pastorale, ore 11:00 Eucaristia a Castelnovo, pranzo comunitario, festa dei ragazzi e conclusione del catechismo, ore 19:00 Eucaristia vespertina (Celebrata alla Casa protetta – AVO)
  1. ORATORIO FRASSATI  (CIRCOLO ANSPI):
  • Apertura bar e spazio giochi: tutti i giorni dalle 16:00 alle 19:00, volontariato
  • Eventi: Castelnovo Rock, Francis Pub, Piatto Unico, Torneo calcetto e altri tornei, Oratorio estivo, Campeggio invernale ed estivo, spazio compleanni bimbi
  • Struttura: completamento della pista con possibilità di gioco per il Calcetto, il Basket e la Pallavolo; completamento dello spazio Cucina e riforma dello spazio Bar e Sale giochi
  1. CARITAS: Centro di ascolto, Distribuzione cibo, Vestiario e vetrina/negozio, Accoglienza poveri e profughi in canonica
  2. SCUOLA MATERNA: servizio “primavera” (2 anni), servizio 3-4-5 anni, accoglienza bimbi Sinti e Rom e accompagnamento delle loro famiglie; riforma e ristrutturazione del cortile esterno – parco giochi
  3. ORATORI di Meletole e Cogruzzo: catechesi per i sacramenti dell’Eucaristia, Confessione e Cresima, Spazio compleanni bimbi, Feste (aratura ecc.), Festa dei ragazzi il 1° maggio
  4. UN DESIDERIO COSTRUTTIVO: che nei vari ambiti e servizi pastorali ci siano equipe di riferimento (2-3 persone) che si prendano la responsabilità effettiva e affettiva per il settore specifico, le persone loro affidate

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

CONVOCAZIONE

del prossimo CONSIGLIO dell’ UNITA’ PASTORALE ed ECONOMICO:

MERCOLEDI’  21 nov. ‘19 - ore 20:45 all’ORATORIO a Castelnovo

Ordine del giorno:

  1. osservazioni sulla programmazione pastorale 2018 – 2019
  2. individuazione degli ambiti e servizi pastorali esistenti e/o necessari
  3. proposta di nomi di persone a cui chiedere di assumersi la responsabilità di un servizio pastorale per almeno due o tre anni

Siamo invitati a leggere la “legge di bilancio” con attenzione, condividerne i contenuti e analizzarli anche con altre persone, fratelli e sorelle nella fede.

Siamo invitati a presentare emendamenti e correzioni con anche le indicazioni per la ‘copertura economica’, non basta dire sarebbe bello, ma occorre vedere chi potrebbe farlo, tenere insieme desiderio/bisogno e possibilità di mezzi e persone.

Siamo invitati a individuare gli ambiti e i servizi che riteniamo necessari per il cammino pastorale delle nostre Comunità locali e anche dell’articolazione dell’Unità Pastorale nel suo insieme.

Siamo invitati a proporre delle persone per assumere la responsabilità dei vari servizi, anche il nostro nome, in modo che ogni persona abbia solo una responsabilità personale e possa collaborare in altri servizi.

Per essere più operativi e per favorire la partecipazione di tutti, la sera del CUP diamo per scontato che ognuno abbia preso visione del contenuto di questi fogli e, dopo la preghiera comune, ci divideremo in tre gruppi di lavoro, quindi ognuno scelga in quale gruppo condividere e offrire il suo contributo personale. Ecco i gruppi:

  1. LITURGIA: l’Eucaristia domenicale, le feste liturgiche e i tempi di preparazione, le feste dei patroni e le celebrazioni degli anniversari, le liturgie penitenziali, i ritiri, la preghiera di adorazione e del rosario, le esequie, il servizio di sagrestia e pulizia chiesa
  2. FORMAZIONE: catechesi dei bimbi, catechesi dei ragazzi, post-cresima/adolescenti, giovani/educatori, famiglie giovani, catechesi ai genitori e adulti …
  3. SERVIZIO: la scuola materna; l’oratorio, eventi, feste, volontariato, doposcuola, pulizie e manutenzione opere parrocchiali; caritas, accoglienza, i malati, il sociale …

Chi vuole può inviare le sue riflessioni al don Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro dom. 18/11 grazie

 

Scarica il file pdf originale cliccando qui